Manuale del camperista (Capitolo 2, carica delle batterie) - Caravan.it
Close

Manuale del camperista (Capitolo 2, carica delle batterie)

Carica della batteria dell’abitacolo e della batteria di accensione

L’acido contenuto nella batteria è velenoso e corrosivo. Evitare qualsiasi contatto con la pelle o con gli occhi.
Durante la carica con un carica-batterie esterno, vi è il pericolo di esplosioni. Caricare la batteria solo in ambienti ben ventilati e lontano da fiamme vive o da possibili scintille.
Per caricare la batteria dell’abitacolo o quella di accensione con un carica batterie esterno, smontare sempre la batteria dall’autocaravan.
I cavi non devono essere mai collegati a poli diversi.
Non accendere il motore del veicolo con la batteria dell’abitacolo o di accensione scollegate, per pericolo di circuito.
Prima di staccare i morsetti dei poli, spegnere il motore del veicolo e staccare l’alimentazione di corrente di 230 V e di 12V. Quando si staccano i morsetti vi è infatti pericolo di corto circuito.
Se si utilizzano batterie al gel o al piombo, verificare che il carica –batterie esterno sia omologato per questo tipo di batterie.
Per la batteria di accensione consultare inoltre il manuale d’uso del telaio base.

Carica tramite il motore del veicolo

A motore acceso, la batteria dell’abitacolo e quella di accensione vengono caricate dall’alternatore del motore. Spegnendo il motore, le batterie vengono automaticamente separate l’una dall’altra tramite un relè . In questo modo si impedisce che la batteria di accensione venga scaricata da qualche utenza del vano abitazione. Non viene influenzata perciò la possibilità di accensione del veicolo. Il livello di carica della batteria dell’abitacolo e di quella di accensione è visibile sul pannello.

Carica tramite un carica-batterie esterno

Quando si carica la batteria dell’abitacolo e quella di accensione con carica –batterie esterno, procedere come segue:

Spegnere il motore
Disinserire l’interruttore principale 12 V sul quadro di comando . La spia luminosa verde si spegne.
Mettere l’interruttore staccabatterie della centralina in posizione “Batteria Aus/Off”spento.
Staccare dalla centralina elettrica il cavo di alimentazione dalla rete esterna.
Spegnere tutte le utenze di gas, chiudere tutti i rubinetti e la valvola principale della bombola del gas.
Staccando i poli della batteria vi é pericolo di corto circuito. Staccare prima il polo meno e poi il polo più su entrambe le batterie.Smontare la batteria dell’abitacolo o quella di accensione dell’autocaravan.
Verificare che il carica –batterie esterno alla batteria dell’abitacolo o a quella di accensione. Rispettare la polarizzazione.
Accendere il carica- batterie esterno
Per informazioni sulla durata di carica delle batterie, consultare le indicazioni d’uso del carica batterie utilizzato.

La batteria dell’abitacolo e quella di accensione in inverno

Se per periodi prolungati l’autocaravan non viene messo in moto, o l’alimentatore di corrente a 230 V non viene allacciato per lungo tempo, con temperature esterne rigide la batteria dell’abitacolo e quella di accensione perdono presto la loro capacità. In inverno, durante prolungati periodi di inattività, smontare la batteria dell’abitacolo e quella di accensione, e riporle in un ambiente al riparo dal gelo, affinché non si congelino e non subiscano danni.

Allacciamento esterno

L’ autocaravan può essere allacciato ad un ‘alimentazione esterna di corrente a 230V, il cui punto di allacciamento non deve distare più di 20 metri dall’autocaravan.

L’alimentazione a 230V esterna deve essere protetta da un interruttore di sicurezza per correnti di guasto (30 mbar).
Per i punti di allacciamento nei campeggi(distributori del campeggio), sono previsti interruttori di sicurezza per correnti di guasto(interruttori FI) ad alta sensibilità, con una corrente di guasto nominale di max.30 mA.

Cavo di allacciamento esterno a 220V

I cavi con tamburi sprovvisti di protezione antisurriscaldamento devono essere completamente svolti.

Lascia un commento