Close

La vacanza In Camper: 5 ragioni che la rendono unica.

caravan.it è la vacanza in camper

Molte volte chi sceglie la vacanza in camper, come strumento di ricreazione e formazione per la propria famiglia, parte da presupposti organizzativi, economici o di opportunità, nell’effettuare la propria scelta.

Ma ancora più spesso capita che nel corso degli anni si apprezzino cose che quando abbiamo scelto la vacanza in camper non avevamo minimamente considerato.

Questo che leggerete qui sotto è un elenco di considerazioni sulla vacanza in camper, del tutto personali, che non possono per forza essere valide per tutto e tutti.

caravan.it

Riflettono la mia particolare esperienza sia di viaggiatore, sia di camperista-roulottista-tendaiolo, sia di operatore del settore.

Coinvolgono il mio vissuto, quindi, e ne escono le MIE considerazioni di tipo filosofico.

Non è detto che assomiglino alle vostre, ma è interessante capire cosa ci rende tanto felici quando siamo sul nostro camper, partendo dal racconto di un altro camperista…

Buona Lettura

La vacanza in camper

1 – Il Minimalismo
ritornare ad una visione reale di ciò che ci è necessario: spazi, oggetti, orpelli, abiti e accessori.
In casa abbiamo migliaia di cose che costituiscono sovrastrutture, a cui ci siamo abituati e che non osiamo più considerare superflue.
Pensate allo spazio nell’armadio del camper. A quello che lasciamo a casa e a quello che ci portiamo dietro. Siamo più insicuri? Meno noi stessi?
Pensiamo alle decine di pentole pentolette pentolini, mestoli, contenitori, e gadget da cucina, pensiamo alle varie tipologie di bicchieri, a calice, da vino, da acqua, da birra da liquore…
Beviamo lo stesso anche in camper, spesso vini migliori, e con i tempi giusti per poterli apprezzare pienamente. La vacanza in camper aiuta ad avere una visione filosofica della vita meno volta al superfluo.

caravan.it

Sperlonga, foto di Fabio Cappellini

2 – Le Persone
le persone sono sia quelle che ci stanno vicine ogni giorno, sia quelle che incontriamo nelle aree di sosta.
nel primo caso, la famiglia spesso si trova a condividere, assieme a spazi angusti di manovra, anche umore e tempo più rilassato, riusciamo ad ascoltare i nostri figli, a riscoprire gli sguardi del partner, a cui nella frenesia quotidiana non riusciamo a dare il giusto valore e significato.
In un area di sosta o in un campeggio hai già di fatto realizzato una discriminazione: le persone che ti circondano con i loro camper e caravan, hanno fatto una scelta simile alla tua, spesso partendo dalle tue stesse considerazioni.
E’ naturale che ci si trovi predisposti a stringere nuove amicizie, specialmente in presenza di figli coetanei di quelli di altri equipaggi.

caravan.it

foto di Bruno Pavan

3- La libertà di scegliere
Liberi veramente, nella vacanza tradizionale non lo si è mai.
Io sono partito una volta senza decidere dove andare, scegliendo solo la direzione geografica e lasciandomi ispirare dai cartelli autostradali… provate a fare la stessa cosa (ad Agosto eh, non barate) con tutta la famiglia al seguito senza prenotare.
Ma ammettiamo che tu sia un pignolo previdente.
Hai deciso di andare a Biarritz, arrivi li dopo un lungo viaggio e il luogo è un pò troppo fighetto e costoso per i tuoi gusti? Niente paura, fai qualche decina di Km e sei ad Hendaye, stessa zona, pù a sud, al confine tra Spagna e Francia, Paesi Baschi Francesi.
Altri ritmi, altro modo di intendere la vacanza, bei campeggi su colline vista mare, possibilità poi di spostarsi per vedere, magari Bilbao o Pamplona in Spagna, o al ritorno, i Pirenei, Andorra, Lourdes.

caravan.it

Versailles, foto di Fabio Cappellini

4- Il tempo vissuto pienamente
Il camper è uno strumento, certo, da solo non serve a niente.
Ma come un computer, se  hai un obbiettivo, riesci a convogliare il meglio di te stesso grazie a quello strumento e raggiungi facilmente quello che desideri.
Il camper è una casa, ma una casa che si sposta nel luogo dove tu vuoi sentirti a casa.
Ti fa vivere con leggerezza, in serenità quel luogo, come se fosse il TUO, nonostante non sia che una tappa.
I tempi si dilatano, si modellano sulle tue esigenze, sui desideri e le passioni della tua famiglia. Quindi questa non è solo una vacanza in camper, è una pausa dai tempi frenetici, che altre vacanze non ti lasciano abbandonare.
Durante una vacanza in camper non esiste buffet che devi attaccare in corsa prima che gli altri ci si avventino depredandolo, nessuna camera da sgombrare all’ora tot, nessuna valigia da riempire lasciando magari a terra un oggetto troppo ingombrante comprato inprovvidamente, senza ripensare al check in.

caravan.it

Anche preparare un piatto nuovo utilizzando ingredienti del posto e la cucina del nostro camper offre sensazioni che solo trasportando la nostra cucina di casa sul posto, potremmo provare.

5- Un contenitore di passioni
Io amo la fotografia, amo scrivere, mio figlio e mia moglie amano il mare, l’arte l’amiamo tutti.
Ci siete già arrivati vero?
In una borsa fotografica, non dovrebbero mai mancare tre accessori fondamentali: La luce giusta, il luogo che ispira, la serenità necessaria alla creatività.
Il camper ti aiuta ad avere questi tre ingredienti sempre a portata di mano.
Le mostre uniche di artisti internazionali che periodicamente si organizzano in città Italiane, sono la spinta a visitare le città stesse, non come un tour de force dalla mattina alla sera, ma come una opportunità che si apre su più fronti, come scoprire insieme a quell’artista , la città e il territorio che organizzano la mostra.
Il Mare, anzi i mari, dovrei dire, pensate quante spiagge, baie, promontori che potrete vivere con il vostro camper.

caravan.it

Spero che questa mia piccola “confessione filosofica” sul plein air, vi sia stata di stimolo, sarebbe interessante se anche voi vi sentiste provocati a parlare del vostro modo di vivere questo straordinario modo di fare vacanza.

a presto…
FABIO CAPPELLINI 329 3787110
fabio@caravan.it
http://www.caravan.it

One Comment on “La vacanza In Camper: 5 ragioni che la rendono unica.

[…] Leggi i 5 motivi per cui devi provare una vacanza in camper […]

Lascia un commento